Newsleggi le ultime notizie

 

PROGETTO FARM

Nell’anno 2015 il progetto dell’azienda agricola è stato sviluppato tramite l’aumento dei capi di bestiame. Durante l’ultimo viaggio abbiamo notato una generale diminuzione delle colture, dovuta sia alla stagione particolarmente secca, sia al taglio dell’energia elettrica operato dal governo per diverse ore al giorno che rende molto difficoltoso annaffiare gli ortaggi lontani dalle fonti d’acqua. Per questo motivo si è deciso di finanziare un impianto fotovoltaico che fornisca l’energia sia alla struttura abitata dalle suore, sia alle pompe che irradiano l’acqua dal laghetto ai campi. In questo modo l’azienda sarà indipendente dall’energia elettrica statale ed anche il terreno coltivato potrà essere più esteso.

ORFANOTROFIO

La struttura denominata St. Martin a Kitwe è stata abbandonata e i bambini sono stati distribuiti in altre strutture della zona. La suddivisione è avvenuta in base al criterio dell’età. Il progetto futuro è la costruzione di un impianto molto più grande nella zona di Kalulushi, in grado di ospitare i bambini dai primi giorni di vita fino all’età del “college”. In questa struttura i bambini potranno dormire, mangiare, fare attività didattiche e di ricreazione, e saranno costantemente seguiti dalle suore battistine.

LEBBROSARIO

La missione di St. Francis è quella che ha subito più cambiamenti nel corso di questi ultimi anni. Abbiamo provveduto al ripristino delle pompe per il corretto funzionamento dell’impianto idrico nel lebbrosario, alla sostituzione di vari tank consumati dal tempo e per il nuovo anno abbiamo in progetto la creazione di un piccolo orto coltivato dalle persone che vivono intorno alla missione dietro la supervisione delle sisters. L’orto dovrà servire al rifornimento dei viveri per le famiglie di lebbrosi che la nostra Associazione sostiene da anni. Vorremmo arrivare al punto che i fondi stanziati vengano utilizzati per le sementi e per l’altro materiale per le colture. Solo una parte del denaro stanziato dall’Associazione dovrà essere destinato all’acquisto di prodotti non direttamente coltivabili (sapone, candele, quaderni, ecc.). Speriamo in questo modo anche di stimolare il resto degli abitanti del villaggio ad iniziare una piccola coltivazione, oltre a favorire una sorta di “indipendenza” produttiva, non necessariamente legata a finanziamenti esterni.

SCUOLA PER SORDI ST. JOSEPH

E’ la missione in cui veniamo ospitati per la maggior parte del tempo durante i nostri viaggi, per questo ne conosciamo molto bene le necessità e l’attenta amministrazione delle risorse operata da suor Carmela. In questo ultimo anno abbiamo installato un generatore a cui abbiamo collegato nel refettorio e nella cucina della missione. Speriamo in questo modo di ovviare al problema dei tagli di energia elettrica operati dal governo. I bambini e ragazzi della scuola per sordi che giornalmente abitano i locali gestiti da suor Carmela e dal suo staff, potranno in questo modo mangiare e studiare o fare i compiti alla luce delle lampade, anziché delle candele.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Iscriviti alla nostra newsletter

resta aggiornato sui nostri progetti, sulle nostre attività ed eventi

Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates